Home Casa e Giardino Come sistemare il giardino di casa?

Come sistemare il giardino di casa?

13 Febbraio 2020
Come sistemare il giardino di casa?

Hai appena acquistato casa e ti ritrovi con un giardino da ristrutturare? Hai da sempre trascurato il tuo giardino e ora vuoi prendertene cura sistemandolo? Qualunque sia il tuo caso, oggi cercheremo di darti qualche consiglio utile su come sistemate il giardino di casa.

Per poter avere un angolo verde curato ed accogliente dovrai prima di tutto sistemarlo. Soprattutto se si tratta di un giardino abbandonato da un po’ dovrai quindi armarti di attrezzi da giardinaggio e, sporcandoti le mani, cercare di ri darli vita. Se la situazione non è particolarmente problematica potrai provare a fare da sola, senza l’aiuto di un giardinerie; procedi così:

  • Procurati tutta l’attrezzatura necessaria: zappa, forbici e qualsiasi altro attrezzo che ritieni possa essere utile;
  • Acquista del concime;
  • Scegli piante, fiori e piantine aromatiche da inserire nel tuo nuovo giardino

Una volta che avrai tutto quello che serve e una chiara idea in mente di come divrà essere il tuo angolo verde, non ti resta che procedere:

  1. Inizia facendo un’accurata pulizia di tutto il giardino
  2. Una volta buttato tutto quello che non serve sarà il momento di eliminare le erbacce
  3. A questo punto dovresti trovarti con solo l’erba e le piante che hai deciso di mantenere; non ti resta che tagliare l’erba!
  4. Una volta smossa la terra e concimata, potrai procedere con il piantare le piante e i fiori che hai scelto di avere nel tuo nuovo giardino

A questo punto avrai un bellissimo angolo di pace ma, per poterne godere appieno, soprattutto se è sufficientemente grande da poterci passare del tempo, occorrerà arredarlo e rifinirlo al meglio.

Come arredare il giardino

Arredare il giardino

Il primo passo per poter iniziare ad arredare il giardino è partire dalle esigenze di famiglia.

Non tutti i giardini ovviamente sono uguali, le dimensioni a volte sono un fattore limitante ma, con tutte le valutazioni del caso e con gli arredi ora in commercio, è possibile creare un’area esterna di tutto rispett, indipendemente dalle dimensioni. 

Cosa valutare quando si decide di arredare il giardino?

In primis bisogna valutare chi vivrà questo giardino; se per esempio hai un cane dovrai considerarlo nella scelta dell’arredamento.  Si dovrà tenere conto di lui mettendo, almeno all’inzio, delle recinzioni di protezione alle piante, ai fiori e, nel caso lo vogliate, anche all’orto.

Se ci sono dei bambini si dovrà tener conto delle loro esigenze inserendo dei giochi.

Infine, se rietra nel vostro progetto e lo spazio lo permette, bisognerà valutare l’inserimento di tavoli, poltroncine e barbecue.

Va scelto poi lo stile con cui arredare l’area esterna alla casa e decidere se creare un’area coperta e un sistema di illuminazione, se non già presente.

Scegliere lo stile del giardino

Le scelte più gettonate per quanto riguarda lo stile dell’arredamento del giardino sono:

  • Il classico con sedute avvolgenti e tavoli in teak;
  • Lo stile country con sedie e tavoli in legno massiccio;
  • Lo stile inglese, nel quale regnano oggetti in stile antico e vagamente austero;
  • Lo stile provenziale con mobili in ferro battuto;
  • L’arredamento da giardino in rattan utilizzato principalmente per quei giardini che richiamano lo stile zen dove spesso è presente anche una fontana;
  • Lo stile shabby chic, molto utilizzato per gli interni trova ora posto anche sull’outdoor.

10 consigli utili su come arredare il giardino

Vediamo quali sono i 10 consigli fondamentali:

  1. Assicurati di installare un buon sistema di illuminazione con lampioni da giardino e illuminazione sotto il portico;
  2. Crea uno spazio coperto per le ore di sole e per riparare i mobili dalle intemperie;
  3. Selezionare tavolo e sedie o poltroncine in materiali resistenti così da poterli lasciare fuori anche in inverno;
  4. Scegli arredi richiudibili, soprattutto se non hai molto spazio al riparo;
  5. L’arredamento del giardino non prevede solo tavolo e sedie ma anche tutta una serie di accessori tipo cuscini, candele, lanterne, utili a rendere accogliente lo spazio;
  6. Se lo spazio lo permette potresti inserire un barbecue, In questo caso ti consigliamo di realizzare un’area sollevata sulla quale riporre l’attrezzatura per poter cucinare all’aperto;
  7. Seminare degli arbusti o dei cespugli così da creare un angolo più intimo e anche naturalmente ombreggiato;
  8. Prevere l’inserimento di piante ed aromi che potrebbero risultare utili. Potresti per esempio piantare le erbe aromatiche che più sfrutti in cucina oppure i tuoi fiori preferiti per poter godere del loro profumo in primavera. 

Ricorda inoltre che ci sono delle piante che potrebbero davvero aiutarti nella gestione del tuo giardin; ne sono un esempio la citronella e la calendula, famose per la loro capacità di allontare le zanzare. Giardini e terrazzi costituiscono infatti l’habitat perfetto per la proliferazione di animaletti indesiderati e zanzare ed è proprio per questo motivo che, se si vuole vivere in tranquillità il proprio spazio verde, è il caso mettere in pratica qualche piccola accortezza.

Come proteggere il giardino dalle zanzare

Evitare di essere assaliti dalla zanzare è possibile, basta, come dicevamo, riservare al proprio giardino qualche attenzione in più.

Per non soffrire l’invasione dell zanzare:

  • Dobbiamo far particolare attenzione a tutte le zone che costituiscono ristagni d’acqua: sottovasi, vasche da giardino, tombini, bidoni di ogni genere o persino profonde crepe;
  • Occupandoci di mantenere pulito eviteremo così di assecondare il processo di deposizione delle uova;
  • Ricorrere a fiale brevettate monodose ed eco-compatibili cheriducono al minimo l’ovodeposizione (questo tipo di antidoto non minaccia in alcun modo la nostra salute, quella dei nostri bambini o dei nostri animali domestici);
  • In caso vogliate farvi aiutare da prodotti 100% naturali, sono ottimi repellenti anche: il succo puro di Aloe, l’olio essenziale di lavanda, la citronella, il tea tree, l’eucalipto, ma anche l’olio di canapa sativa e l’olio di vinacciolo;

Tra le cose utili da considerare quando si vuole sistemare un giardino, di certo non può mancare l’illuminazione. Se vuoi qualche consiglio a riguardo, continua a leggere!

Come illuminare il giardino

Le opzioni in fatto di illuminazione sono davvero tante e variano in base al proprio budget e allo spazio a disposizione. Di seguito ti lasciamo qualche idea:

  • Segna passi. Il camminamento per percorrere in lungo e in largo il nostro giardino sarà supportato dai segnapassi, ovvero soluzioni idonee per illuminare sentieri, perimetri di aiuole e prato, le scale, la soglia dell’ingresso, oppure per delimitare facilmente il bordo piscina.
  • I pali. Altre soluzioni per creare punti luce vicini o in lontananza, sono i pali per l’illuminazione: veri e propri steli luminosi con cui possiamo far risaltare cespugli mediterranei, arbusti dal fiore allegro, o ancora zone del prato molto estese e ben tosate.
  • Se si addicono allo stile scelto, anche i vasi luminosi sono meravigliosamente apprezzati nelle ore serali.
  • Lampade a parete. Se possediamo recinzioni o pareti che desideriamo mettere più o meno in risalto potremo applicare le lampade da esterno a parete, ne esistono dei più svariati modelli.

Valutando le varie opzioni per l’illuminazione del vostro giardino vogliamo anche consigliarvi l’illuminazione solare e cioè quella che sfrutta la luce solare raccolta durante il giorno. Questa, oltre a non far aumentare la bolletta, potrà essere istallata in autonomia e in base al vostro gusto.

You may also like

Leave a Comment