Home Risposte Semplici Come scoprire un tradimento

Come scoprire un tradimento

10 Maggio 2018
Come scoprire un tradimento

Ti fidi del tuo partner?

 

 La FIDUCIA è sicuramente la componente fondamentale dalla quale partire se dobbiamo parlare di un tradimento, o anche solo se dobbiamo iniziare a sospettarlo.

La sfiducia in particolare, è quel maledetto filtro che è in grado di farci apparire situazioni diverse o peggiori rispetto a come in realtà sono.

La sfiducia non è per forza legata alle azioni del nostro partner: può essere già parte di noi e non lo sappiamo.

C’è la probabilità che ce la trasciniamo dietro da sempre, magari per vissuti poco felici, e non abbiamo ancora imparato a gestirla e contrastarla.

Allora dovremmo innanzitutto analizzare attentamente questo nostro personale quadro iniziale…per essere per lo meno quasi certi che l’insicurezza non provenga da noi, e che non ci ritroviamo dunque ad accusare un Lui o una Lei che in fondo non commette nulla di scorretto nei nostri confronti!

Come scoprire un tradimento

Appurato che davvero non siano ansia ed insicurezza a giocarci un brutto tiro…

Facciamo attenzione alle situazioni che possono essere indicative di un sospetto tradimento:

Quando una relazione è duratura, all’interno della coppia esistono dei veri e propri schemi che ne delineano le abitudini consolidate, ecco i campanelli d’allarme a cui prestare attenzione:

 

  •  Improvvisi cambiamenti a livello sessuale

    sono senza dubbio un facile campanello d’allarme da non ignorare. Possono esprimersi in un calo della frequenza, con l’utilizzo da parte del vostro partner di quelle scuse poco credibili come la stanchezza o altre giustificazioni.

 

Il mutamento può anche tradursi nell’avanzare richieste, da parte del partner, nell’assumere nuovi approcci a livello sessuale che non ci aveva mai manifestato in precedenza. Oppure ancora, potrebbe succedere il contrario: per nascondere ciò che fa fuori casa, il partner diventa più insistente nel voler fare l’amore, credendo di dar così l’impressione di quello più innamorato che mai.

 

  • Repentina diminuzione del tempo speso a casa, per la famiglia e per la coppia:

chi ha una relazione clandestina ha bisogno di passare più tempo fuori casa per nascondere ciò che fa alle vostre spalle.

Magari il partner potrebbe giustificarsi con un nuovo incarico di lavoro urgente da portare a termine; magari la scusa buona potrebbe essere quella degli amici, con cui vorrebbe trascorrere più tempo, o ancora la nascita di un hobby improvviso. Potrebbe inoltre riferirvi di sentire la necessità di maggiore privacy che non ha più da molto tempo, trovando così dei sospetti momenti per sé.

 

  • Anche il conto corrente ne risentirà se davvero ci stanno tradendo!

    Se avete un conto in comune ve ne accorgerete certo più facilmente. Non è questione di tirchieria o eccessiva attenzione al denaro: un uomo o una donna che tradiscono si trovano ben presto a vedere che i propri conti non quadrano più come una volta, perché le spese per mantenere vizi e scappatelle sono maggiori rispetto alla routine famigliare.

 

  • Gli sbalzi d’umore

    senza apparenti motivi, o i cambiamenti improvvisi a livello di comportamento in date circostanze, sono un altro indicatore a cui prestare attenzione.

 

Un partner che tradisce è sopraffatto da sentimenti contrastanti come rabbia, l’indecisione, l’angoscia e i sensi di colpa, quindi potrebbe reagire di fronte ad alcune situazioni in un modo che ci appare inopportuno e che non riconosciamo. Anche l’eccessiva euforia e contentezza senza un esplicito motivo fa parte di questa categoria di situazioni da indagare ed approfondire.

Come scoprire un tradimento

  • Controllate i social network!

    Al giorno d’oggi ci esprimiamo per lo più con l’utilizzo della tecnologia ed attraverso i social. Sono la nostra informazione, il nostro modo di figurarci agli altri, e costituiscono i nostri legami. Un’eccessiva attenzione al cellulare, se prima il partner non l’ha mai avuta, può farci insospettire. Sicuramente dare un’occhiata a chat, messaggi, liste di amici nuovi ed altri indizi del mondo informatico ci può dare una mano a fare chiarezza.

 

  • I nuovi gusti del partner, o un nuovo look

    mai sperimentato prima sono un altro fatto stridente. Il “traditore” potrebbe voler a tutti i costi piacere di più tutto ad un tratto, e modificarsi in fatto d’abbigliamento vestendosi con uno stile lontano dal suo solito, oppure potrebbe sfoggiare un taglio di capelli completamente diverso e tutto nuovo per sentirsi più piacente.

 

Premesso e considerato quanto detto, abbiamo forse 2 alternative d’azione che ci rimangono,

e nessuno può spingerci davvero verso l’una o l’altra: quella che sceglieremo dipende dalla nostra personalità, dal nostro modo di agire, dal nostro coraggio e dalle nostre fragilità…

 

  • Possiamo scegliere di essere l’investigatore privato per noi stessi

Come scoprire un tradimento

E allora via ai finti profili Facebook e ai finti numeri di cellulare per scovare il coniuge infedele! Ricorriamo agli appostamenti, in macchina e non, fuori dall’ufficio del sospettato, per vedere con chi si saluta o si incontra. Sfoderiamo tutta la nostra astuzia per scoprire password e codici di sblocco. Insomma, rovistate a più non posso! Tutto, o quasi, è concesso a questo punto…siamo dei detective, e in questi casi la privacy va a farsi benedire! Studiatevele di notte le migliori strategie, tanto dormirete poco ugualmente purtroppo! Affidatevi all’aiuto del vostro sesto senso, e con un buon fiuto, arriverete in fondo alla questione, scoprendo la verità.

 

  • Se siamo invece anime più quiete e riflessive optiamo per un atteggiamento meno istintuale

 

Non scegliamo di esercitare la “persecuzione”, e cerchiamo di mantenere la situazione ad un livello razionale, impegnandoci a non avere paura, ma semplicemente ponendoci in una condizione di ascolto per cercare la verità e delle spiegazioni, naturalmente.

Anche davanti al sospetto di un tradimento, se pretendiamo un po’ di coerenza dobbiamo fornire coerenza…e dunque lavorare affinché la comunicazione non sia conflittuale, ma serva realmente a risolvere i nostri dubbi e a darci modo una volta per tutte di capire, quindi via libero a un dialogo aperto.

 

…Non temete, in una maniera o nell’altra alla verità ci si arriva…le bugie hanno le gambe corte!

 

 

 

You may also like

Leave a Comment