Home Risposte Semplici Come organizzare un matrimonio low cost

Come organizzare un matrimonio low cost

20 Aprile 2018
Come organizzare un matrimonio low cost

La fatidica proposta è arrivata, hai detto Sì e ora è arrivato il momento di organizzare alla perfezione il vostro Matrimonio. Passata l’euforia iniziale, è giunto il momento di mettersi all’opera e di fare i conti con quello che vi attende, nel vero senso del termine: quanto costa sposarsi? Le statistiche indicano come cifra di riferimento per l’organizzazione di un matrimonio “classico” circa 20.000€, una somma decisamente alta e non accessibile a tutti. Con qualche accorgimento (e un pizzico di fortuna) però, è possibile organizzare una cerimonia e un ricevimento di matrimonio low cost, senza rinunciare all’eleganza, all’originalità e al buon gusto. Ecco alcuni suggerimenti per tagliare e contenere il più possibile le spese e avere un “grande giorno” di tutto rispetto.

1. Organizzarsi con largo anticipo

A meno che non abbiate necessità urgenti che vi costringono a celebrare le vostre nozze il più presto possibile, partire con largo anticipo permette di contattare e valutare con calma le proposte di diversi fornitori e stabilire in tranquillità quali siano le soluzioni più adatte a voi. Generalmente un anno è il lasso di tempo ideale per organizzare un matrimonio e vi permetterà di diluire mese per mese i vari acconti da far avere ai fornitori senza gravare sul vostro conto corrente e allo stesso tempo potrete mettere da parte un piccolo salvadanaio di risparmi da utilizzare per le spese urgenti e impreviste.

Matrimonio low cost

2. Quanti invitati?

La prima cosa da fare per capire come utilizzare un budget limitato per l’organizzazione di un matrimonio è quella di definire una lista di invitati. Scegliete di invitare solo le persone che veramente vi sono vicine e vi hanno accompagnato durante il fidanzamento, non inserite nella vostra lista persone con cui raramente avete condiviso qualcosa o parenti di cui ricordate a malapena nomi e volti.

3. Matrimonio religioso..

Se il vostro desiderio è di sposarvi con rito religioso, scegliere la parrocchia del quartiere in cui si è nati e cresciuti sarà sicuramente la soluzione vincente, sia in termini di legami affettivi sia in termini di risparmio. Sarà infatti necessario lasciare solo un’offerta al parroco, ben inferiore all’affitto di una location ad hoc! Sposarsi in parrocchia inoltre può essere una scelta che vi permetterà di risparmiare per altre due ragioni. In primis, se si tratta di una chiesa antica e con un altare importante, non sarà necessario investire eccessivamente nell’addobbo floreale. La bellezza della chiesa in sé, infatti, sarà un’ottima cornice per il vostro Sì e saranno necessarie solo due composizioni floreali, una per la mensa e una per l’ambone da cui vengono proclamate le letture, senza aggiungere ulteriori spese per l’addobbo. Un altro modo per risparmiare potrebbe essere quello di fissare il matrimonio durante la messa domenicale animata dal coro parrocchiale. Non ci sarà bisogno di spendere cifre importanti per dei cantanti, se non lasciare anche in questo caso un’offerta libera, ma avrete in questo modo la certezza di vivere una cerimonia gioiosa e completa anche grazie ai canti.

4. .. o matrimonio civile?

Se invece avete scelto di sposarvi con rito civile, un metodo per risparmiare può essere sicuramente quello di svolgere cerimonia e ricevimento nella stessa location. È una scelta che permette di contenere i costi legati all’addobbo, che sarà unico, vista l’unicità della location e non dovrete pagare un doppio affitto. Scegliere inoltre di sposarsi in bassa stagione o in giorni infrasettimanali può essere un’ulteriore soluzione vincente. I mesi che vanno da ottobre a marzo infatti sono i più convenienti e in base alla data scelta anche le tariffe relative al ricevimento saranno più vantaggiose, informatevi bene e chiedete più preventivi!

Matrimonio low cost

5. Un pizzico di fortuna

Rimanendo sempre sull’argomento location, se avete la fortuna di avere amici o parenti che dispongono di una bella cascina immersa nel verde o una casa con giardino vista mare, provate a chiedere loro la disponibilità per utilizzare i loro ambienti per celebrare o festeggiare il vostro matrimonio. Se riusciste a sfruttare un’occasione simile risparmiereste enormemente sull’affitto, ricevendo magari questo privilegio come regalo da parte dei padroni di casa.

6. Fai da te!

Realizzare autonomamente gli inviti e le decorazioni del vostro matrimonio vi permetterà di tagliare numerose spese e sarà inoltre un’occasione per passare del tempo che ricorderete per sempre, insieme ai vostri familiari e amici. Fatevi aiutare da loro per tagliare i nastrini che avvolgeranno le vostre partecipazioni, o per assemblare i coni portariso che potrete realizzare seguendo i tanti tutorial presenti online. Internet è pieno di idee e di ispirazioni fai da te che potrete mettere in pratica per il vostro matrimonio e in questo modo, oltre al risparmio economico, potrete creare delle decorazioni coordinate veramente originali e uniche, fatte su misura per voi. Se avete degli amici con buone doti creative potrete inoltre chiedere il loro aiuto per impaginare degli inviti originali da stampare in autonomia insieme a tutti gli altri elementi come i menù o il tableau mariage che potrete  realizzare con elementi di recupero per un ulteriore risparmio.

7. Gli abiti

Non escludete la possibilità di riutilizzare gli abiti di famiglia per il vostro grande giorno. Se l’abito da sposa di vostra madre non rientra nei vostri gusti chiedete una consulenza a un sarto: magari sarà possibile apportare delle modifiche a una cifra contenuta, in questo modo avrete un abito originale, con una storia affettiva non indifferente e non avrete speso una cifra astronomica per un abito che indosserete una sola volta nella vita. Eventualmente valutate anche le varie proposte online: ordinate in largo anticipo però, in modo tale che se ci dovessero essere problemi o modifiche da apportare avrete tutto il tempo per correre ai ripari, avendo comunque un notevole risparmio. Anche per lo sposo è possibile risparmiare scegliendo di acquistare un bel completo elegante che non sia per forza etichettato come “abito da sposo”. Non cercate l’abito in atelier specializzati ma in negozi di abiti maschili per tutte le occasioni: i bei completi esistono e sono utilizzabili anche per il vostro grande giorno senza sfigurare. Potrete spendere una cifra contenuta ma avere un abito elegante e raffinato che potrete inoltre riutilizzare in altri momenti importanti in futuro.

Matrimonio low cost

8. Menù alternativi

La voce più pesante sul bilancio di un matrimonio è sicuramente quella relativa al ricevimento. Anche in questo caso, chiedere più preventivi e la possibilità di personalizzare il menù potrà permettervi di risparmiare. È davvero necessario inserire un doppio secondo o può bastarne uno solo? Gli antipasti devono essere per forza tanti o è possibile richiederne meno, permettendo comunque agli invitati di essere ben sazi a fine pasto? Se siete un po’ anticonformisti inoltre potreste valutare la possibilità di organizzare un ricevimento tutto fuorchè classico. Le opzioni sono tante, da un ricco aperitivo a un buffet di soli dolci, dal finger food a un alternativo pic nic di matrimonio!

Matrimonio low cost

Queste sono solo alcune delle possibilità per risparmiare nell’organizzazione di un matrimonio. In base alle vostre esigenze e alla vostra personalità, seguendo alcuni accorgimenti come questi che vi abbiamo consigliato potrete davvero organizzare un grande giorno indimenticabile, senza la paura di spendere cifre astronomiche. Tanti auguri!

 

You may also like

Leave a Comment