Home Risposte Semplici Come organizzare il pranzo in ufficio

Come organizzare il pranzo in ufficio

20 Aprile 2018
Come organizzare il pranzo in ufficio

La pausa pranzo, un dilemma non da poco! C’è chi ha la fortuna di lavorare in un’azienda dov’è presente la mensa, o in una zona particolarmente ricca di opzioni, dal sushi al veggie.

Ma mangiare spesso fuori può essere stancante, per noi e per il nostro stomaco.

Per fortuna, secoli fa qualcuno ha avuto la brillante idea di inventare un pratico oggetto, comunemente conosciuto come schiscetta, o lunch box per i più snob.

Pranzo per l'ufficio

Il primo passo è…comprare una schiscetta

Comunque la si chiami, la lunch box è ormai un trend nel mondo dei design quasi quanto le sedie. Oggi, la schiscetta dev’essere funzionale, bella esteticamente e possibilmente eco-sostenibile. L’ispirazione arriva perfino dal Giappone, dove spopolano le cosiddette bento box. Ve ne sono di diversi tipi, a partire dai materiali: la plastica è la più basic e meno gradevole alla vista, ma è anche quella che garantisce la chiusura ergonomica evitando perdite; l’acciaio inox, il legno ed altri materiali ecologici come la fibra di bambù sono di certo più eleganti e sostenibili, ma meno pratici, anche perché non adatti al microonde. Esistono “porta pranzo” modulabili, divise a scompartimenti e a più strati; schiscette elettrice che fanno anche da scaldavivande. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

I principi base della schiscetta

Carne, pesce, veggie. Mediterraneo, etnico, fusion. Non ci sono limiti alle pietanze da schiscetta, solo qualche semplice regola che ci aiuti nella scelta:

  1. dev’essere qualcosa di pratico e con un volume adatto alla lunch box
  2. dev’essere qualcosa che si possa mangiare freddo o scaldabile in microonde, se il vostro ufficio ne è provvisto
  3. dev’essere qualcosa di leggero e facile da digerire, non dimentichiamoci che siamo in ufficio e non c’è niente di peggio dell’abbiocco post-pranzo…

Vai di avanzi

“Non ho voglia di svegliarmi prima per cucinare”, è la scusa più comune di chi sceglie di affidare la pausa pranzo sempre a ristoranti e tavole calde. Ma preparare il pranzo per l’ufficio è più semplice di quanto si possa pensare. Il metodo più facile e immediato è puntare sugli avanzi della sera precedente: basta preparare una cena più abbondante e mettere da parte quanto ci serve per il pranzo. Sconcertante, vero? ecco organizzato il pranzo: semplice ed economico!

Pranzo per l'ufficio

Apparecchiate il terreno

Trovate un angolino nel vostro ufficio dove poter lasciare le cose utili per il pranzo: i condimenti come il sale, l’olio e l’aceto, le posate, magari anche una tovaglietta. Ricordate che è importante fare sempre uno spuntino a metà mattina e metà pomeriggio, con della frutta fresca o secca, quindi, se avete la possibilità, le confezioni che acquistate potete lasciarle vicino alla vostra scrivania.

Se lavorate molto con il computer, la cosa migliore, soprattutto per motivi di salute, sarebbe mangiare in una postazione diversa, in modo da riposare gli occhi e la mente dal contatto con il monitor.

Con la pasta

Non esiste un tipo di pasta che non vada bene per la tua schiscetta, soprattutto se hai un microonde dove scaldarla. Se invece non avete questa possibilità, puntate sulla pasta fredda, da condire con tonno o gamberetti, verdure e formaggio…e un filo di quell’olio extravergine che hai lasciato nel vostro cassetto!

Con la carne

I salumi sono sicuramente i più semplici e veloci, ma in quanto a nutrizione e senso di sazietà non possono certo competere con la carne vera e propria. Esistono tante idee sfiziose con il manzo, il pollo o il tacchino. Le polpette, ad esempio, sono molto pratiche, buone anche senza essere scaldate al microonde. Il pollo ed il tacchino, tagliati a bocconcini, sono inoltre un ottimo “condimento” per il riso, il cous-cous o la quinoa, o per una classica Caesar Salad.

Pranzo per l'ufficio

Con il pesce

Tonno, gamberetti e salmone, cotti ma anche crudi, anche in versione sushi, sono i pesci più semplici da cucinare e abbinare. Vanno bene con la pasta ed il riso, il farro e l’orzo, oppure come ingrediente principale per un’insalata. Il salmone è particolarmente versatile: se vi piace crudo o affumicato, riducetelo a cubetti piccoli e fate una tartare da insaporire con avocado, semi di sesamo e aceto di riso.  Se lo preferite cotto, potete saltarlo in padella con delle zucchine o delle cime di rapa, e aggiungerci un tocco di croccante con delle mandorle tritate o in scaglie. Poca fatica per un nutriente pranzo in ufficio!

Con le uova

Le uova sono un ingrediente perfetto per la pausa pranzo, poiché potete sbizzarrirvi con le frittate, gustabili sia calde che fredde. Di patate, di cipolle, di verdure, con aggiunta di formaggio, di prosciutto o pancetta…insomma, la frittata è buona, come la giri giri!

Pranzo per l'ufficio

Con i legumi

Anche i legumi sono un ingrediente eccellente da portare come pranzo in ufficio, soprattutto le lenticchie ed i ceci. Essendo proteine, danno senso di sazietà e hanno importanti proprietà nutrizionali. Le lenticchie sono l’ingrediente perfetto per una zuppa o per un veggie burger, e potete abbinarle anche a pasta e riso. I ceci sono ottimi anche freddi. Una chicca? Provateli in insalata con la piovra come alternativa alle patate.

Pranzo per l'ufficio

Il pranzo in ufficio può risultare più piacevole di quanto si possa immaginare, basta organizzarlo bene!

You may also like

Leave a Comment