Home Uncategorized COME CURARSI CON LE PIANTE

COME CURARSI CON LE PIANTE

18 Aprile 2018
COME CURARSI CON LE PIANTE

COME CURARSI CON LE PIANTE

La conoscenza di come curarsi con le piante è sempre stata fondamentale nella storia dell’uomo che doveva curarsi con le erbe non   possedendo altre medicine. Chi possedeva la conoscenza delle piante officinali era considerato il membro più prestigioso di quella società.

Breve accenno storico alla cura con le piante 

Per gli antichi Cinesi, gli Indiani, gli Egizi e i popoli della Mesopotamia non esisteva altro mezzo per recuperare la salute che curarsi con le erbe.

Le piante officinali hanno costituito un valido alleato per l’umanità in tutte le epoche, tutti i popoli ne hanno usufruito per curare le malattie che li affliggevano.

In alcuni papiri egizi si sono trovate antiche ricette che riguardavano come curarsi con le piante, fra le quali le più menzionate sono il coriandolo, il ginepro, il finocchio selvatico e il timo.

Nel 460 a.C., in Grecia, nacque quello che è considerato il padre della medicina, Ippocrate, che fu il primo a selezionare ben 400 medicinali a base di piante officinali, alcune delle quali ancora oggi vengono utilizzate nello stesso modo da lui indicato. Era un sostenitore dei vantaggi del curarsi con le piante.

Sempre alla Grecia si deve il primo erbario e il primo metodo scientifico per classificare piante e fiori.

Abbiamo poi il medico romano Claudio Galeno formulò ricette composte da più vegetali che consentivano di curarsi con le erbe in modo più efficace. Il suo metodo prendeva in considerazione anche l’età della persona, il peso e le caratteristiche fisiche, dati oggi rivalutati e utilizzati.

Nel Medioevo abbiamo poi la badessa Idelgarda di Bingen che nel Medioevo fu uno dei maggiori erboristi, lasciò scritti anche ben due erbari che ancora oggi vengono consultati per quanto riguarda come curarsi con le piante.  Sempre nel medioevo l’arte del curarsi con le erbe venne anche scritto sui muri dei conventi.

La storia del curarsi con le erbe prosegue poi sino ai giorni nostri, noi ve ne abbiamo dato solo un accenno di quelli che sono i segni più importanti lasciati nel tempo.

Cosa significa curarsi con le piante 

Curarsi con le piante significa utilizzare quello la natura ci mette a disposizione, l’insieme di tutti i principi attivi presenti in una pianta officinale prende il nome di fito-complesso, ogni principio attivo è in grado di curare una specifica patologia, disturbo o malessere.

Conoscere i principi attivi delle piante che si vogliono utilizzare permette di poterle utilizzare all’occorrenza.

La cura con le erbe è riconosciuta dall’OMS che ha definito le piante medicinali “organismi vegetali che contengono dei principi attivi in grado di curare e lenire disturbi e malattie negli esseri umani e animali”.

Curarsi con le piante

Come curarsi con le piante 

Curarsi con le piante, come abbiamo detto, è una pratica esistente sin dalla notte dei tempi e che richiede per chi non è pratico qualche consiglio per iniziare a farlo possiamo suggerirvi:

  • cominciare con l’acquistare una guida alla cura con le erbe;
  • identificare almeno 3 erbe medicinali esistenti nella propria regione;
  • se si dispone di un giardino o di un balcone, provare a coltivare alcune piante medicinali da sè;
  • partecipare a dei corsi di raccolta delle erbe spontanee organizzati nella propria regione;
  • raccogliere e far seccare le erbe più comuni come la menta, la melissa, la calendula, l’ortica e ogni altra pianta che si conosce e si trova durante una passeggiata nei campi o nei sentieri di montagna;
  • preparare da sé una tisana fatta in casa, una pomata, una saponetta e quant’altro potete realizzare col fai da te;
  • predisporre un kit di primo soccorso a base di prodotti fitoterapici da tenere in casa e perché no anche in auto;
  • studiare quanto più possibile i propri disturbi identificando le piante utili per la cura degli stessi.

Curarsi con le piante

Quali forme su come curarsi con le piante 

La cura con le piante infine può avvenire in numerosi modi che possono essere:

  • preparazione di tisane con erbe sfuse essiccate o fresche;
  • estratti fitoterapici come gemmoderivati, tinture madri, estratti idroalcolici;
  • estratti omeopatici;
  • massaggi con l’uso di oli essenziali estratti da piante;
  • sciroppi realizzati con estratti di piante.

Curarsi con le piante

Curarsi con le piante non deve essere solo un metodo per guarire un sintomo già presente ma anche un modo di prevenzione e di mantenimento dello stato psico fisico personale e del proprio nucleo familiare.

Infine è curarsi con le piante comprende anche l’uso dei più comuni alimenti vegetali utilizzati durante i pasti e ricchi di proprietà troppo spesso sconosciute a molte. Gli stessi vegetali, ortaggi, frutti portati in tavola contengono una quantità di principi attivi, di vitamine e sali minerali atti alla cura e al mantenimento del proprio benessere.

Controindicazioni 

Curarsi con le piante non è un metodo privo di controindicazioni, come spesso si pensa, infatti l’utilizzo di alcune di esse può interferire con alcuni farmaci che si stanno assumendo.

Inoltre i preparati di erbe medicinali non vanno assunti in:

  • gravidanza;
  • allattamento;
  • presenza di determinate patologie;
  • se si è allergici alla pianta stessa o ad alcuni dei suoi principi attivi.

L’utilizzo della fitoterapia deve essere sempre fatto sotto consiglio del proprio medico curante o dello specialista come l’erborista, inoltre se i sintomi non migliorano entro pochi giorni o se dovessero peggiorare è necessario rivolgersi subito al medico.

Il consumo di vegetali, ortaggi e frutti ha come unica controindicazione quella di allergia personale

 

You may also like

Leave a Comment