Home Uncategorized Come addobbare l’albero di Natale: addobbi e albero giusti

Come addobbare l’albero di Natale: addobbi e albero giusti

23 Novembre 2018
Come addobbare l’albero di Natale: addobbi e albero giusti

Il Natale si avvicina e il più importante dei preparativi è addobbare l’albero di Natale.  Tutti quanti ci chiediamo come fare ad avere un albero di Natale che dia quella particolare atmosfera alla nostra casa e che sia abbastanza bello da poter mostrare ai parenti e agli amici magari condividendo orgogliosi le foto sui social network.

Per molti addobbare l’albero è un divertimento, una tradizione, per altri può essere un fastidio, tanto che alcuni comprano alberi già addobbati che si richiudono nella scatola così come sono. Se lo volete fare voi, ma non siete molto sicuri del risultato, temete di ritrovarvi con albero pacchiano o paragonabile al noto Spelacchio, non scoraggiatevi, seguendo dei semplici consigli avrete un albero di Natale bellissimo.

Come fare l’albero di Natale?

L’albero di Natale è sicuramente il simbolo più diffuso del Natale. Anche se per i più credenti è più importante il presepe, l’albero si trova in quasi tutte le case, in molte piazze, nei centri commerciali, nei luoghi pubblici. Se ne trovano di moltissimi tipi, oltre a quello classico si può trovare infatti in diversi colori, in miniatura, stilizzati. Lo stile dell’albero dipende molto dai gusti personali e dal tipo di casa a cui si deve adattare. C’è chi deve seguire tradizioni di famiglia con addobbi che si tramandano per generazioni o chi deve dare sempre un’impronta originale con addobbi fai da te. Addobbare l’albero di Natale non è difficile ed è anche piacevole ma bisogna seguire degli accorgimenti per avere un buon risultato. La scelta dell’albero è fondamentale, la dobbiamo fare in base alle nostre disponibilità economiche, all’estetica ma anche in base alle nostre convinzioni ecologiche e alla grandezza della nostra casa. La prima distinzione che dobbiamo fare è se vogliamo un albero di Natale in casa o un albero di Natale esterno.  In base alla scelta possiamo tenere conto di alcuni suggerimenti e regole.

 

Albero di Natale esterno

Nel periodo delle festività non si decora solamente la casa internamente ma anche fuori e se si ha un giardino con almeno un albero non si può resistere alla voglia di addobbarlo come albero di Natale. La scelta di addobbare un albero esternamente può essere anche obbligata se in casa non c’è troppo spazio.

Cosa considerare quindi se si sceglie di fare un albero all’esterno?

  1. Quale scegliere. Se si ha la possibilità di utilizzare un albero che hai già in giardino l’ideale è scegliere un albero folto e dalla forma simmetrica ma può andar bene anche un albero spoglio, dovremo solo essere più attenti a mettere le luci. Dobbiamo pensare a quanto ci costeranno le decorazioni, più sarà grande l’albero maggiore sarà la spesa.
  2. L’importante è che sia ben visibile dal punto di osservazione che vogliamo prediligere (lato strada se è a favore anche dei passanti o lato finestre del salotto se è solo a favore della famiglia). Non deve essere nascosto da altri alberi e che non deve essere troppo distante dalla presa di corrente.
  3. Di solito come decorazione bastano le luminarie che devono essere da esterno (controllate bene sulla confezione), a basso consumo, (perché rimangono accese a lungo, per cui sono meglio i led a marchio CE), e facili da mettere. Si può scegliere un filo unico o, ancora meglio, dei fili modulari cioè fili con connettori alle estremità che permettono di agganciarli ad altri fili simili per formare lunghezze infinite. Se si sbaglia la misura si possono aggiungere o togliere altre file per avere più o meno luci. Le luci possono essere attaccate alla presa elettrica o ad una scatoletta contenente delle batterie (che andranno cambiate spesso), ci sono poi anche quelle con un pannello solare utili se il tempo è buono. Se non trovate quello che cercate nei negozi si possono acquistare anche su molti siti internet, dove è possibile confrontare i prodotti e grazie alle recensioni è possibile verificare se le caratteristiche riportate sulle confezioni corrispondono alla realtà. In alternativa ai fili delle luminarie si possono utilizzare i proiettori natalizi puntati sull’albero scelto, si limitano i costi e i tempi di installazione, ma l’effetto è diverso. Esistono poi anche gli alberi finti da esterno che si illuminano, sono piccoli e sono più indicati per ingressi e verande.
  4. Se volete aggiungere delle decorazioni da esterno tenete presente che saranno esposte alle intemperie e che quindi si potrebbero staccare o rovinare. Devono essere ben legate e in materiale resistente. Possono essere dei pacchetti di natale plastificati, fiocchetti con nastri non di stoffa, pigne colorate di argento o oro, decorazioni in legno e anche palline colorate legate molto bene.

L’albero di Natale in casa

Albero di Natale in casa

Quasi tutti volgiamo un albero di Natale in salotto, anche chi ha un albero illuminato in giardino non rinuncia ad averne uno in casa. La scelta dell’abete in questo caso è condizionata oltre che dai gusti personali anche dalle dimensioni della casa e dai colori dell’arredamento.

Come scegliere l’albero da addobbare in casa?

  1. Durante le feste diventa l’elemento centrale della stanza in cui è collocato, non deve pertanto essere nascosto da altra mobilia, colonne o muretti e deve essere visibile subito da chi entra nella stanza o dal punto in cui la famiglia si riunisce. Tendenzialmente si pone vicino al muro per non ostacolare il passaggio e deve avere sufficiente spazio intorno a sè per risaltare e per posizionare i regali. Se è un abete vero deve essere lontano da fonti di calore.
  2. Una volta scelto il punto giusto si possono prendere le misure per capire quale diametro deve avere, per l’altezza invece esiste una regola che stabilisce che la punta non può mai essere a meno di 50 cm dal soffitto. L’albero deve essere proporzionato al locale in cui verrà collocato, in un grande salone un albero piccolo sembrerà ancora più misero, al contrario un albero troppo grande in un salottino creerà problemi di spazio oltre a risultare esagerato. Se avete poco spazio potete optare per un albero slim che ha un diametro limitato ma si sviluppa in altezza. Se avete bambini o animali che possono staccare gli addobbi più bassi non sceglietene uno con i rami fino a terra e se potete rialzatelo con uno scatolone.

Scelta dello stile: il tradizionale rosso e oro ed altri ancora

Lo stile che si sceglie nell’addobbare l’albero di Natale dipende dall’arredamento della nostra casa, si deve infatti adattare all’arredamento e, soprattutto, ai gusti personali. E’ un espressione della nostra creatività, del nostro modo di essere. Lo mostreremo agli altri e dirà qualcosa di noi. C’è chi sceglie sempre la tradizione, chi ogni anno lo cambia, chi fa tutto a mano, chi lo vuole originale e colorato. Ad ognuno il suo.  A voi qualche esempio degli stili più seguiti per darvi ispirazione.

Albero di Natale rosso e oro

Non esiste opzione più tradizionale del classico albero con addobbi rossi e oro. In questo caso l’albero dovrà essere verde. Il verde infatti, oltre ad essere il colore più adatto se vogliamo creare un albero di Natale tradizionale, esalterà le tonalità calde del rosso ma anche quelle dell’oro. Per le decorazioni si possono scegliere palline dei due colori, ma anche fiocchi rossi e decorazioni dorate come campanelline o angioletti. Per le ghirlande si possono mettere catenelle dorate o rosse o fili d’angelo dorati. Le luci devono essere calde, per cui prediligete quelle gialle.

Albero di Natale addobbato elegante

La prima cosa che bisogna fare per aver un albero di Natale addobbato in modo elegante è scegliere la combinazione di colori giusta. Per rispettare questo stile è necessario scegliere al massimo due colori, meglio ancora sarebbe partire dalla scelta del colore dominante e, in base a quello, scegliere il secondario. Se l’eleganza è il nostro obbiettivo sarà perfetto l’argento al quale abbinare il bianco o il blu o, perché no, il rosa o il viola. L’importante è evitare un’accozzaglia di colori e forme, bisogna dare un aspetto uniforme all’insieme. Anche le decorazioni devono essere di due o tre tipi al massimo e le ghirlande o i fiocchi devono essere in tinta con l’albero. Per le luci meglio scegliere quelle piccole monocromatiche; se invece delle classiche volete acquistarle di forme particolari allora sceglietele in modo tale che siano belle da vedere anche da spente. A differenza di prima in questo caso sarà meglio optare per delle luci più fredde, che tendano al blu.

Albero di Natale con addobbi fai da te

Se amate il fai da te, se avete bambini in casa e volete fargli fare un’attività natalizia o se volete un albero di Natale originale che dica qualcosa di voi, potete dedicarvi agli addobbi fai da te. Ce ne sono tantissimi, alcuni più facili altri meno, non richiedono materiali particolari e vi permetterà di addobbare l’albero di Natale con i vostri bambini, sicuramente più divertente. Qualche idea per gli addobbi?

  • Biscotti: Sono la decorazione fai da te classica, di pan di zenzero o al cioccolato purchè abbiano una forma natalizia: stelle, campane, palline, omini, cuori, renne (è facile trovare in vendita questo tipo di stampini). Altra cosa fondamentale è la decorazione che potrà essere fatta con della glassa bianca o colorata.
  • Formine. Possono essere di creta, terra cotta o anche di sapone, saranno dei perfetti addobbi per il vostro albero fai da te e anche dei gadget perfetti da regalare poi agli ospiti. Si possono usare gli stampini o, se si è molto bravi, farle a mano, l’unica cosa importante è rifinirli con i colori dominanti che abbiamo scelto per il nostro albero.
  • Ghirlande. Le classiche sono quelle fatte con i popcorn ma possono essere fatte di carta ritagliata o fiocchi di neve. Un’alternativa sicuramente più complicata ma di grande effetto sono le ghirlande realizzate con l’uncinetto.

  • Palline. Si possono fare di molti tipi. Si possono prendere quelle trasparenti e decorarle esternamente con la colla glitter o internamente con il decoupache (in questo caso devono essere apribili), si possono prendere quelle in polistirolo sagomate e ricoprirle con la stoffa. Un’idea ancora più originale sarebbe il riuso di vecchie lampadine da dipingere in tema natalizio; in alternativa se si hanno già palline vecchie a tinta unita possiamo dipingere quelle.
  • Stelle e angeli di carta. Sono molto appariscenti ma facili da fare. Per le istruzioni potete vedere il tutorial
  • Frutta secca. Fette di arance, di mela, a cui si aggiungono cannella e stelle di anice, basta legarli tutti insieme con un nastrino per creare delle perfette decorazione in stile country. Con gli arachidi invece possiamo fare dei pupazzi di neve, basta dipingerli di bianco e disegnare bocca, occhi e braccia, un filo di lana o un nastrino farà da sciarpa.
  • Fotografie. Un altro classico sono le fotografie dei membri della famiglia utilizzate come veri e propri addobbi natalizi; crearli è semplicissimo: incollate su cartoncino la foto (potete anche optare per due foto, una per lato), una volta creata la base potrete sbizzarrirvi nel impreziosire la cornice con fiocchi, glitter o qualsiasi altra cosa che possa star bene nello stile generale dell’albero di Natale che volete realizzare.
  • Mini alberelli. Si possono fare dei mini alberelli da appendere con gli stecchi de gelato, uno in verticale a formare il tronco a cui fisseremo altri in orizzontale dal più lungo in basso al più corto in alto. Li taglieremo noi e i bambini potranno dipingerli.

Albero di Natale bianco

Palline su albero di Natale

Chi ha detto che l’albero deve essere per forza verde? Da diversi anni si stanno diffondendo alberi artificiali di Natale di diverso colore: rossi, rosa, blu, bianchi per la gioia di chi vuole alberi di Natale super colorati e originali. Un albero con un colore vivace ha il vantaggio di aver bisogno di meno decorazioni, il colore di base di per sé riempie già la scena. Ma non è tutto oro ciò che luccica! Nello scegliere un albero colorato bisogna anche considerare il resto dell’arredamento, trovare il giusto colore per gli addobbi e tenere in considerazione che potrebbe stancare presto.  La giusta via di mezzo potrebbe essere l’albero bianco, più particolare rispetto al classico albero verde ma sicuramente più semplice da gestire rispetto ad un albero blu o rosso. Il bianco ci ricorda la neve e in più essendo un colore neutrale si presta sia per alberi di Natale addobbati eleganti che originali.

Se preferiamo uno stile elegante possiamo scegliere tonalità ramate o fredde da abbinare a colori pastello nelle tonalità del rosa o decorazioni argentate, magari con fiocchi di neve stilizzati e prisma di vetro da appendere. E’ molto elegante anche il bianco con l’oro, in questo caso si possono scegliere palline color panna da abbinare all’oro e al colore oro/sabbia.

In alternativa alle decorazioni classiche si possono usare boa di piume, anche bianco su bianco,  piccoli oggetti di legno, giocattoli, scritte intagliate che sul bianco risalteranno più che su uno verde. Attenti però, proprio per questo non bisogna esagerare!

Albero vero o artificiale?

E’ un vero dilemma: qual’ è più eco sostenibile, quale costa di meno, quale dura di più? L’albero di Natale  artificiale può essere una scelta ecologica solo se viene tenuto con cura e usato  per molti anni perché evita di tagliare alberi veri. Se scegliamo di acquistare un vero abete dobbiamo però preoccuparci che sia italiano perché più adatto al clima, che abbia le radici intatte per poterlo poi ripiantare a terra e che siano tagliati in normali operazioni forestali. L’albero vero inoltre è più impegnativo, va bagnato, tenuto lontano da fonti di calore, non si può usare la neve spray e perde gli aghi. A fine feste se non lo si vuole tenere va riportato nei vari centri di raccolta che il vivaista vi indicherà. Per quanto riguarda i costi la spesa è in realtà molto simile, (ad eccezione degli alberi finti realistici in polietilene che possono costare fino a 200 euro), ma va detto che l’albero vero va comprato ogni anno, quello artificiale no e se di buona qualità dura molti anni. Nei giorni prima di Natale e subito dopo si possono trovare alberi di Natale scontatissimi sia nei negozi che online, l’importante è prenderne uno di buona qualità, non in PVC, e con molti rami. Se non volete rinunciare invece agli abeti veri ci sono però punti vendita, come Ikea, in cui si può restituire l’albero acquistato alla fine delle feste che verrà poi ripiantato, in cambio si riceve un buono acquisto pari a quanto speso. Si aiuta l’ambiente e si risparmia tantissimo. Info su https://www.ikea.com/ms/it_IT/attivita/ambiente_sociale_fy10/index.html.

 

Consigli su come addobbare l’albero di Natale 

Albero di Ntale con luci

Abbiamo scelto l’albero, abbiamo capito dove posizionarlo e abbiamo comprato le luci e le decorazioni, adesso arriva la parte più divertente: montare e addobbare l’albero di Natale. Per evitare errori ed avere un buon risultato dobbiamo però avere qualche altra accortezza.

  1. Montare l’albero. Se l’albero è artificiale va assemblato. Si parte sempre dal basso e prima di unire i pezzi vanno aperti bene tutti i rami e i rametti cercando di non lasciare spazi vuoti e stando attenti a creare una forma simmetrica. Più l’albero è di qualità più rami avrà e più sarà facile dargli un aspetto uniforme. La base va coperta, soprattutto se si tratta del solito tre piedi di plastica. Questa operazione si può fare con i copri base di stoffa o feltro presenti in commercio oppure si può drappeggiare con normale stoffa, tulle o rafia; anche in questo caso va considerato il colore e il tema scelto per tutto il resto dell’albero.
  2. Le luci. Per un risparmio energetico scegliete luci a LED con classe di efficienza almeno A+. Accendetele prima di metterle per controllare che funzionino e mettetele in modo tale che il filo non si veda (deve essere dello stesso colore dell’albero). Per evitare che si veda il filo non avvolgetelo a spirale intorno all’albero rimanendo all’esterno, partite da un punto vicino al tronco. Per procedere al meglio e creare un bell’effetto omogeneo avvolgete il filo per un tratto lungo un ramo, vicini all’estremità, tornate indietro poi passate da un ramo all’altro rimanendo all’interno dell’albero. Procedente in questo modo per tutto l’albero. Ogni tanto accendete le luci e guardate il lavoro da un paio di metri per vedere che siano distribuite in modo uniforme e non ci siano buchi. Per i colori potete scegliere tra il giallo per un ‘atmosfera calda o il bianco e l’azzurro, la scelta va fatta tenendo conto dei colori delle decorazioni. Le luci multicolore non vanno bene se avete dei colori dominanti ma solo se avete decorazioni solo in un colore neutro come il legno o al contrario molto variegate.
  3. Come mettere gli addobbi. Ci sono diverse scuole di pensiero su come addobbare l’albero di Natale ma, in ogni caso, ci sono un paio di regole fisse che è bene rispettare: gli addobbi non vanno messi a righe o a cerchi concentrici, vanno distribuiti in modo uniforme su tutti i lati e quelli più belli vanno messi sulla punta dei rami in modo da renderli più visibili. Se l’albero è spoglio vanno messe delle decorazioni anche nella parte più interna per riempire i buchi. C’è chi sostiene che bisogna seguire un ordine di grandezza e cioè mettere gli addobbi più grandi in basso e quelli più piccoli salendo verso la punta e c’è chi invece sostiene che si possono mischiare le grandezze su tutta la lunghezza. La scelta andrebbe presa in base al tema ma dipende molto dal gusto personale! Se avete pendagli diversi tra loro, ereditati o regalati, scegliere un elemento di colore neutro che li leghi, possono essere palline tutte uguali, un drappeggio vistoso o la neve artificiale.
  4. Puntale e ghirlande. Oltre agli addobbi potete mettere le ghirlande, catenine di perline dorate o argentate, fiocchetti, fili o ancora boa di piume bianche. Anche in questo caso è meglio scegliere un solo colore o, al massimo, due tonalità molto simili tra loro. Posizionateli a spirale o a cascata cercando magari di coprire eventuali buchi. L’ultimo passo è posizionare il puntale; potete scegliere di optare per quello classico (stella o angelo) ma anche dare libero sfogo alla fantasia, purchè, ovviamente si scelga un puntale in linea con lo stile stabilito.

Alberi di Natale alternativi

Albero di Natale di legno attccato al muro

Se la vostra casa è molto piccola e non c’è proprio spazio o se semplicemente volete un albero di Natale originale, potete optare un albero alternativo. Tra queste soluzioni troviamo sicuramente le sagome a forma di albero. Ce ne sono molti tipi in vendita e potrai quindi scegliere tra materiali e stili diversi: in legno, in metallo, in plastica, con le luminarie incorporate o anche con i ganci per gli addobbi. Su amazon, ebay, ikea è possibile trovarne di vari modelli e prezzi  https://www.ebay.it/sch/i.html_from=R40&_trksid=m570.l1313&_nkw=albero+di+natale+stilizzato&_sacat=0

Se volete potete anche creare alberi alternativi fatti in casa: procuratevi delle assi di legno o tronchi di varie lunghezze, legateli tra loro con due corde, e agganciate la struttura al muro. Da qui potrete decorarlo come meglio credete, sia con addobbi natalizi che con le luci. Un’altra valida alternativa per creare un albero originale è l’albero di libri. I libri vanno posizionati orizzontalmente per terra e attaccati al muro uno di fianco all’altro, si procede con una seconda fila di libri posizionati sopra ai primi lasciando ai lati un margine libero e si proseguo così facendo file sempre più corte fino a quando avremo un solo libro. Il risultato sarà una piramide a cui in cima possiamo aggiungere una stella di carta. Potete avere la magia del Natale in casa anche se non avete spazio e non avete tanto tempo.

Come avere un bel albero di Natale risparmiando

Addobbare l’albero di Natale può essere costoso e, avendo altre spese da fare per i regali e il pranzo, la tentazione a rinunciarvi può essere forte. Non è detto però che si debba spendere un capitale, avendo determinate attenzioni possiamo risparmiare senza dover rinunciare all’ albero di Natale.

Scelta dell’albero. Di solito sia nei megastore tipo carrefour, sia online, negli ultimi giorni prima del 25 dicembre si possono trovare gli alberi di Natale scontatissimi, anche di alta qualità. Dovrete aspettare l’ultimo momento ma il risparmio è assicurato!

Decorazioni. Come per l’albero anche le decorazioni nei giorni prima di Natale vengono vendute scontate sia nei negozi che online. Se invece avete già l’albero  e volete addobbarlo prima potete ricorrere all’acquisto in stock; ovviamente comprando più pezzi il prezzo si riduce molto e, se dividete l’acquisto con un’amica, sarà un vantaggio per entrambe e non vi ritroverete con 100 palline di troppo! Non scordate inoltre tutti i consigli che vi abbiamo dato per la realizzazione di alberi e addobbi fai da te, sicuramente meno costose.

Luci. Vanno sempre comprate quelle a led sia perchè consumano meno, sia perchè non si surriscaldano. Per essere più sicuri meglio prendere quelle a marchio CE e modulari che, essendo fatte da più fili che si attaccano fra di loro, nel caso si rompesse un tratto potrà essere sostituito senza buttare l’intero filo. Per risparmiare si può inoltre considerare di mettere le luci a cascata, quindi dall’alto verso il basso invece che a spirale, serviranno meno metri e quindi di risparmierà.

Adesso avete tutte le informazioni per addobbare un albero di Natale bellissimo quindi buon divertimento e buon Natale!

 

 

 

You may also like

Leave a Comment